Generazioni: contratto di ricollocazione

L’avviso opera in continuità con i precedenti avvisi adottati dalla Regione Lazio nel 2015 e nel 2016 e, in maniera congiunta ad essi, attua l’Azione Cardine 24 “Sperimentazione del Contratto di ricollocazione”. L’intervento è a valere sul POR Lazio FSE 2014/2020 – Asse: I – Occupazione; Priorità d’investimento: 8i – Obiettivo specifico: 8.5.

Il progetto promuove percorsi personalizzati di accompagnamento al lavoro dedicati a soggetti inoccupati over 30 anni, residenti nella Regione Lazio, ed offre la possibilità di scelta tra un percorso per la ricerca di un lavoro subordinato e l’autoimprenditorialità, con l’aiuto di personale specializzato nei servizi di orientamento e inserimento lavorativo.

Fasi del percorso (Durata totale: 6 mesi).

ATTIVITÀ PREVISTE DAL PROGETTO

  1. Servizio di Orientamento specialistico

Propedeutico sia al percorso di accompagnamento al lavoro subordinato sia al percorso di accompagnamento del lavoro autonomo è il servizio di orientamento specialistico da svolgersi che si svolge in forma individuale per una durata pari a 24 ore e articolato come segue:

  • Accoglienza/presa in carico del destinatario;
  • Redazione del Bilancio di competenze;
  • Determinazione della distanza dal mercato del lavoro;
  • Definizione dell’obiettivo (scelta del percorso lavoro subordinato o lavoro autonomo; quale
    settore, quale mansione, ecc.);
  • Scelta del percorso individuato;
  • Definizione della strategia da attuare per raggiungere l’obiettivo.

2. Definizione del piano personalizzato

L’attuazione delle strategie per raggiungere l’obiettivo individuato nell’ambito del servizio di orientamento specialistico, viene progettata con la definizione del Piano personalizzato della durata compresa fra 36 e 76 ore per il percorso di accompagnamento al lavoro autonomo, fra 36 e 93 ore per il percorso di accompagnamento al lavoro subordinato.

3. Accompagnamento intensivo

In questa fase il progetto si differenzia tra chi è alla ricerca di un lavoro subordinato e chi vuole sviluppare un progetto di lavoro autonomo:

a. LAVORO SUBORDINATO

Il servizio di accompagnamento intensivo, relativo al percorso di accompagnamento al lavoro subordinato è così articolato:

  • Career Counseling (modalità individuale);
  • Constructing life counseling (modalità di gruppo);
  • Life meaning counseling (modalità di gruppo);
  • Career counseling e life designing (modalità di gruppo);
  • Redazione di Curriculum Vitae/Lettera di presentazione/Preparazione al colloquio (modalità di gruppo o individuali);
  • Ricerca in autoconsultazione delle vacancies occupazionali (modalità individuale);
  • Video presentazione CV (modalità di gruppo).
  • Vengono infine presentate ad ogni partecipante almeno 2 opportunità di lavoro, con relativo svolgimento di prove preselettive o colloqui da
    svolgersi presso potenziali datori di lavoro interessati ad assumere nuovi lavoratori. Dette posizioni dovranno essere coerenti con le competenze ed esperienze del destinatario ed ubicate a non
    più di 50 km.

b. LAVORO AUTONOMO

Il servizio di accompagnamento intensivo, relativo al percorso di accompagnamento al lavoro autonomo è così articolato:

I. servizio di accompagnamento alla creazione d’impresa:

  • valutazione dell’idea imprenditoriale (individuale);
  • redazione del Business Plan. Questa attività può essere erogata anche prima o durante il percorso formativo (modalità individuale);
  • affiancamento nella fase dello start-up (modalità individuale);
  • accompagnamento alla ricerca di agevolazioni finanziarie e accesso al credito (modalità individuale).

II. servizio di accompagnamento alla gestione dell’impresa (da realizzarsi in modalità di gruppo):

  • comunicazione e Marketing (attività di gruppo);
  • organizzazione Aziendale (attività di gruppo);
  • budgeting e controllo di gestione (attività di gruppo);
  • finanza aziendale (attività di gruppo).

4. Servizi integrativi

Potranno essere proposti al candidato i seguenti servizi integrativi.

a. LAVORO SUBORDINATO

  1. Tirocinio della durata di 2 (due) o 3 (tre) mesi.
  2. Formazione, in base alle competenze del/i destinatario/i ed in relazione alle vacancies occupazionali della durata compresa tra 30 e 150 ore.

b. LAVORO AUTONOMO

  1. Formazione, in base alle competenze del/i destinatario/i ed all’attività che intende avviare della durata compresa tra 30 e 100 ore.

COME ADERIRE AL PROGETTO

I soggetti che intendono aderire dovranno presentare  la propria domanda on line (tramite specifico applicativo) e saranno convocati dal Centro per l’Impiego, che, verificato il possesso dei requisiti richiesti, li prende in carico e li informa sulle opportunità offerte dal Contratto di ricollocazione.
Con il supporto del CPI, scelgono quindi un soggetto privato accreditato che li accompagna nel percorso della ricollocazione stipulando, con il responsabile del Soggetto Accreditato e il responsabile del CPI, il Contratto di Ricollocazione (CdR). Durante questo percorso usufruiranno di un servizio di orientamento specialistico che consentirà loro di capire meglio le proprie attitudini, capacità e competenze individuando il percorso più idoneo per l’inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro, al termine del quale  il destinatario dovrà scegliere se effettuare un percorso di accompagnamento al lavoro subordinato o un percorso di accompagnamento al lavoro autonomo. Nel primo caso  possono essere previsti il tirocinio e/o altre attività di formazione.

Il contratto di ricollocazione ha una durata di 6 mesi dalla data in cui viene stipulato. L’eventuale periodo di tirocinio e/o formazione non concorre al computo della durata.
Minerva Sapiens è a disposizione per informazioni sul progetto all’indirizzo email formazione@minervasapiens.it. Inoltre informazioni e/o chiarimenti possono essere inoltrate alla Regione Lazio alla seguente e-mail: contrattoricollocazionegenerazioni@regione.lazio.it

L’avviso rimane aperto per due anni e i destinatari potranno presentare la propria adesione fino alle 12:00 del giorno 31 dicembre 2020.

L’adesione dovrà essere effettuata esclusivamente in modalità telematica, previa registrazione sul sito   http://www.regione.lazio.it/SistemaInformativoLavoro/home/

Destinatari: requisiti

Il progetto è riservato a persone con almeno 30 anni di età compiuti alla data di presentazione della domanda di adesione, in stato di disoccupazione e residenti nella Regione Lazio. Possono accedere al progetto anche i cittadini stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno ed i soggetti iscritti al collocamento mirato (legge 68/99) che alternativamente soddisfino uno dei seguenti requisiti:

  • Non svolgono attività lavorativa sia di tipo subordinato che autonomo;
  • Sono lavoratori il cui reddito annuo da lavoro dipendente o autonomo risulti pari o inferiore a € 8.000,00 nel caso di lavoro dipendente o di € 4.800,00 nel caso di redditi da lavoro autonomo.

Non è ammessa la partecipazione da parte di soggetti impegnati in altre misure di accompagnamento al lavoro realizzate con il finanziamento di programmi regionali o nazionali. I percettori del reddito di cittadinanza, non possono sottoscrivere il contratto di ricollocazione ed avviare la misura regionale in quanto destinatari della misura nazionale dell’assegno di ricollazione.

Avviso Regione Lazio > http://www.regione.lazio.it/rl_lavoro/?vw=contenutidettaglio&id=53